Giacomo Vannelli, Campione italiano di caffetteria 2019

Sigep è stato il palcoscenico di grandi momenti.

Quest’anno la fiera di Rimini ha regalato delle importanti emozioni al team Sanremo. Dalla presentazione della nuova macchina F18, che ha suscitato scalpore e interesse anche online, ai festeggiamenti per la vittoria di Giacomo Vannelli, che si è portato a casa il titolo di campione italiano di caffetteria 2019.


Per la terza volta il nostro giovane barista della S.W.A.T (Sanremo World Academy Team), ha saputo stupire i giudici e tutto il pubblico portando, questa volta, il suo desiderio di semplicità.

Niente scene teatrali o azioni spettacolari, ma un’attenzione particolare alla quotidianità che vive un barista. Questo è stato il messaggio che ha voluto comunicare.

Ogni sua scelta ha seguito una semplice regola: “fai tutto ciò che potrebbe ricreare un barista anche quando lavora.”


Lavoro di squadra

Il campione italiano conosce bene l’importanza del team.

Da anni fa parte della nostra S.W.A.T e, assieme ad altri baristi di fama internazionale, ha collaborato con Sanremo per realizzare importanti progetti.

“Abbiamo un’app che mette in contatto la Swat, il gruppo, 24 ore su 24. Noi siamo una squadra che lavora assieme da 5 anni. Siamo una famiglia. A volte i problemi di lavoro vengono ovviati di fronte a un forte attaccamento. Quando accettiamo nuovi membri dev’essere accettato da tutti. E dev’essere caratterizzato da un forte senso umano. L’unione di capacità e valori, fanno parte del nostro team, al di là di qualsiasi altro aspetto.

Un pensiero va a Carlo de Sordi, la persona più importante del nostro Team. Il nostro Leader, una persona vera a cui sono molto legato. Che ha avuto la pazza idea di mettere tutti noi insieme, ha creato la Swat e ci trasmette quotidianamente una carica pazzesca. Oggi era qui a tifare  per me.” (dall’articolo di Comunicaffè)


Da qui, la sua voglia di formare un team anche per le competizioni. Da Andrea Lattuada, uno tra i massimi esperti dal punto di vista dell’assaggio, a Jamison Savage, il farmer con cui lavora ormai da tre anni, e al fratello Pietro Vannelli, professionista a livello sensoriale e un supporto costante durante tutta la fase di training.

Un gruppo di esperti, ma soprattutto di amici, quindi. La scelta del Campione italiano di caffetteria è stata lineare fin dall’inizio: semplicità nei gesti e armonia con le persone che si ha attorno.

Il messaggio del Campione è uno solo: prestare attenzione alla quotidianità e renderla il proprio punto di forza. Non c’è niente di più vero che rimanere fedele alla difficoltà da affrontare ogni giorno. Costruirsi una base solida come barista nel proprio coffee shop è un ottimo punto di partenza per presentarsi anche nelle competizioni.

Parola chiave: semplicità.